previousnext 30/7/2008

New Holland e l’ingegno italiano per combattere la desertificazione in Cina 

Il brevetto di Venanzio Vallerani, agronomo tropicalista, aiuta le popolazioni che combattono contro l’aridità del terreno; al suo fianco partner affidabili e tecnologicamente avanzati, come i trattori New Holland.

Lugano, Svizzera - Un trattore New Holland della serie TM175 con due aratri speciali progettati da Venanzio Vallerani e prodotti dalla Nardi, combattono il processo di desertificazione con un progetto pilota che prevede l’applicazione delle tecnologie del sistema Vallerani nella contea di Balinzuo nella regione autonoma dell’Inner Mongolia in Cina.

Il progetto pilota finanziato con un accordo bilaterale tra il Ministero italiano dell’Ambiente e il Territorio e la State Forestry Administration of the People’s Republic of China  si è rivelato un successo.
Il progetto prevedeva, a partire dall’aprile 2006, di sottrarre al deserto circa 1.000 ettari di terra in cinque anni. Dopo solo tre anni, i numeri sono più che raddoppiati e sono stati restituiti alla coltivazione ben 2.500 ettari. Naturale, quindi, che il progetto sia stato finanziato nuovamente per il 2008 e che dai cinesi sia partita la richiesta di avviare altri progetti simili su grandi superfici con il sistema Vallerani, e sempre a fianco di New Holland.

Venanzio Vallerani, umbro, 84 anni, agronomo tropicalista, è uno dei massimi esperti di lotta alla desertificazione e ha ricevuto ambiti riconoscimenti e risultati in tutto il mondo.

Il sistema brevettato da Vallerani consiste nell’uso di aratri speciali in grado di scavare semilune o solchi divisi creando microbacini che agevolano la raccolta e concentrazione delle risorse scarse ancora disponibili (acque meteoriche e di ruscellamento, terra fina superficiale e sostanza organica) e quindi agevolare la restituzione delle terre alle coltivazioni.  La meccanizzazione di questo processo è vitale per adempiere alle tre convenzioni delle Nazioni Unite: lotta alla desertificazione, mantenimento della biodiversità e lotta ai cambiamenti climatici; la sola forza fisica dell’uomo non può sconfiggere il problema; la sola desertificazione causa la perdita di oltre 12 milioni di ettari all’anno.

Lodovico Tarabini, che ha presentato il progetto per la CNH Italia Spa, racconta: “Abbiamo fornito il mezzo e tutta l’assistenza tecnica necessaria in loco; abbiamo scelto un trattore New Holland di 180 cavalli di potenza con 4 ruote motrici in grado di sviluppare tutta la potenza necessaria a dissodare il terreno e a lavorare a ritmi elevati”. L’impegno richiesto ai mezzi è infatti durissimo, in quanto si deve lavorare in condizioni estreme,  ai confini del deserto, lontano da tutto, con ritmi sostenuti e sollecitazioni meccaniche inusuali, per poter arare il maggior numero di ettari da rimboschire prima dell’arrivo delle piogge.

La partnership tra New Holland e Vallerani si è consolidata anni fa nell’ambito del “Progetto Acacia”, finanziato dalla FAO in collaborazione con il governo italiano, attraverso cui  trattori New Holland della Serie TM155 insieme ad un pacchetto di ricambi e assistenza e il sistema Vallerani, sono stati impegnati nella zona subsahariana per arginare l’avanzata del deserto. Il progetto ha permesso alle popolazioni rurali del Burkina Faso, del Ciad, del Kenya, del Niger, del Senegal e del Sudan di strappare oltre 13 mila ettari al deserto, rendendoli fertili, e di impiantare coltivazioni di Acacia, con la quale si produce gomma commestibile oggi assai richiesta dal mercato, contribuendo a dare un valido reddito alle popolazioni locali.

SeeAll

LAST NEWS

11/2/2014

New Holland Agriculture diventa partner strategico dell'Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo in ItaliaNew Holland Agriculture è fiera di annunciare la propria partnership strategica con l'Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo.

10/2/2014

La presenza di New Holland a Fieragricola 2014: uno spazio espositivo doppio e il premio di Best Seller awardQuest’anno per l’edizione 2014 di Fieragricola, che si è svolta a Verona dal 6 al 9 febbraio, New Holland è stata presente...

New Holland nel mondo