previousnext 23/2/2008

New Holland a Montalcino a fianco delle produzioni di qualità 

Sergio Marchionne, amministratore delegato del gruppo Fiat, ha presenziato alla cerimonia “Benvenuto Brunello” davanti ad oltre 200 giornalisti di tutto il mondo. La sua presenza ha dato enfasi al supporto che il gruppo Fiat ha voluto dare all’evento di valenza mondiale.
Il gruppo del Lingotto vanta infatti, oltre alla ben nota produzione automobilistica, di veicoli commerciali e macchine movimento terra, anche una leadersip mondiale nella costruzione di macchine per l’agricoltura e, in particolare,  per la viticoltura di qualità.
Marchionne, che si è intrattenuto privatamente nella splendida cornice di Castello Banfi, ha portato l’attenzione alle vendemmiatrici New Holland, macchine sofisticate che raccolgono il meglio della tecnologia per la gestione dei vigneti e per la raccolta di uve di qualità. Ad affiancare le vendemmiatrici  erano esposti anche un trattore della serie T7000, macchina che si è recentemente aggiudicata il titolo europeo "Tractor of the Year 2008" oltre che quello di "Trattore d’oro per il design" e un trattore della serie T4000, recentemente presentata in anteprima mondiale a Fieragricola di Verona.
I trattori specializzati per il vigneto e il frutteto, prodotti nello stabilimento New Holland di Jesi (Ancona) rappresentano egregiamente la leadership che il marchio del gruppo Fiat detiene a livello mondiale nel settore delle macchine compatte ad alte prestazioni con potenza compresa tra i 65 e i 97 CV.
Le vendemmiatrici New Holland sono macchine leader di mercato: oltre 12.000 sono al lavoro nei vigneti di tutto il mondo. La gamma comprende modelli capaci di lavorare in impianti viticoli con distanze interfilari larghe, medie e strette e prevedono anche modelli con carreggiata variabile. Le vendemmiatrici New Holland sono macchine caratterizzate dalla polivalenza, termine che indica la possibilità di portare attrezzature intercambiabili in grado di svolgere molte delle operazioni richieste in un vigneto moderno: prepotatura, potatura, cimatura, sfogliatura, trattamenti fitosanitari e, grazie al braccio telescopico anteriore, anche posizionamento di pali.
Nel corso di oltre 30 anni di esperienza in questo campo New Holland ha introdotto innovazioni finalizzate alla qualità, ripetutamente premiate dagli specialisti del settore e dal mercato. Tanto per fare un esempio, si può citare il diraspatore-separatore brevettato che da test scientifici effettuati dall’Institut Technique de la Vigne et du Vin, risulta essere un valido sostituto  della dirasparatura in cantina perché consente l’eliminazione delle impurità con una percentuale superiore al 70%. Il risultato è un prodotto perfettamente pulito e ideale per una vinificazione di altà qualità come richiede per esempio il Brunello di Montalcino.
La loro prevalenza tecnologica e la cura che hanno nel trattamento delle uve ne hanno decretato il successo nelle principali aree vitivinicole dove si fanno produzioni di grande pregio.

SeeAll

LAST NEWS

11/2/2014

New Holland Agriculture diventa partner strategico dell'Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo in ItaliaNew Holland Agriculture è fiera di annunciare la propria partnership strategica con l'Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo.

10/2/2014

La presenza di New Holland a Fieragricola 2014: uno spazio espositivo doppio e il premio di Best Seller awardQuest’anno per l’edizione 2014 di Fieragricola, che si è svolta a Verona dal 6 al 9 febbraio, New Holland è stata presente...

New Holland nel mondo