previousnext 8/1/2009

Le innovazioni New Holland riducono i costi e aumentano l’efficienza 

New Holland Agriculture ha conquistato le Medaglie d’oro e d’argento al SIMA Innovation Awards 2009, rispettivamente per il trattore NH2 alimentato a idrogeno e per l’avanzata trasmissione EasyDrive™. La casa costruttrice si è aggiudicata anche una Menzione Speciale per l’Interfaccia Utente Intelligente, un sistema di ottimizzazione per mietitrebbia completamente automatizzato: una chiara dimostrazione  del vasto ambito di applicazione delle tecnologie innovative che New Holland sviluppa a vantaggio della clientela.

Da New Holland, il concetto di indipendenza energetica per l’azienda agricola

Il trattore NH2 alimentato a idrogeno è un elemento chiave del concetto di indipendenza energetica per l’azienda agricola che New Holland propone.
Un  progetto che punta a liberare gli agricoltori dai costi dei combustibili fossili, consentendo loro di raggiungere la piena autonomia in tema di carburanti. Questo concetto è perfettamente in linea con la posizione del marchio che si conferma ancora una volta “Clean Energy Leader”.

Nel trattore sperimentale NH2, ricavato da un modello della premiata serie T6000, il motore a combustione interna è stato sostituito con celle a idrogeno che generano l’elettricità impiegata per azionare i motori elettrici che muovono il trattore. Molto più di una semplice idea, il trattore NH2 è un prototipo con 120 CV perfettamente funzionante e in grado di eseguire tutti i compiti di un trattore serie T6000 in quasi totale silenzio ed emettendo unicamente vapore ed acqua.

I veicoli alimentati a idrogeno sono in corso di sperimentazione da molti anni. Questi veicoli offrono molti vantaggi rispetto a quelli alimentati a batterie,  efficienti solo nei cicli del tipo “stop and start” e che richiedono molto tempo per la ricarica. Il ciclo di lavoro dei veicoli agricoli è simile a quello di un'automobile che percorre un'autostrada a velocità costante. I veicoli alimentati a idrogeno superano questi ostacoli grazie all’idrogeno compresso che alimenta le celle a combustibile che producono elettricità. Le celle a combustibile hanno una lunga vita operativa e consentono di evitare il problema ambientale dello smaltimento delle batterie esaurite. L’idrogeno compresso, ad alto potenziale energetico, può essere comodamente stoccato in un serbatoio, anche per lungo tempo, consentendo rifornimenti pronti e veloci.

Gli ostacoli tradizionali riguardo all’utilizzo dell’idrogeno sono soprattutto la distribuzione e la disponibilità. Il concetto di indipendenza energetica per l’azienda agricola cui New Holland pensa prevede che siano i clienti stessi a produrre in proprio l'idrogeno compresso, partendo dall’acqua, utilizzando un processo chiamato elettrolisi, o direttamente dal metano tramite la fermentazione dei sottoprodotti o della biomassa. Il concetto prevede, inoltre, che i sistemi di produzione siano alimentati da impianti eolici o da pannelli solari, e che l’idrogeno venga stoccato in serbatoi sotterranei, situati presso l’azienda agricola stessa. Rispetto alle automobili e agli autocarri, trattori e mietitrebbie lavorano usualmente a breve distanza dalla sede dell’azienda, e possono quindi essere riforniti senza problemi.

Gli agricoltori sono in una posizione di assoluto vantaggio per approfittare della tecnologia di utilizzo dell’idrogeno; dispongono dello spazio sufficiente per installare sistemi alternativi di generazione dell’energia elettrica, ad esempio impianti solari, eolici, per il trattamento delle biomasse, e per immagazzinare l'energia prodotta sotto forma di idrogeno. Oltre ai vantaggi di tipo ambientale, un sistema di questo tipo consentirebbe alle aziende agricole di diventare indipendenti dal punto di vista energetico e di migliorare la propria stabilità finanziaria. I costi del carburante costituiscono infatti una parte significativa delle spese operative che un’azienda agricola si trova ad affrontare quotidianamente.

Trasmissione compatta con distribuzione efficiente della potenza

La nuova trasmissione EasyDrive™ sostituisce la trasmissione idrostatica sui trattori compatti New Holland, consentendo un funzionamento più silenzioso, una migliore trasmissione della potenza ed uno sfruttamento più efficiente del combustibile. La trasmissione EasyDrive™ verrà introdotta sulla serie di trattori Boomer, ma sarà presto disponibile su un’ampia gamma di trattori New Holland, da 40 CV a 115 CV, offrendo la produttività e la facilità di utilizzo dei grandi trattori anche su piattaforme più piccole.

Il cuore del sistema è il variatore di trasmissione a catena, che comprende una cinghia in acciaio che scorre tra due pulegge dal diametro variabile. Ogni puleggia consiste in un disco mobile e in un disco fisso con superfici inclinate. È possibile avvicinare o allontanare i dischi per variare il loro diametro effettivo e generare un numero infinito di rapporti di trasmissione. I giudici SIMA sono rimasti impressionati da come la potenza del motore viene trasmessa direttamente all’ingranaggio centrale del treno epiciclico e alla corona dell’ingranaggio centrale mediante il variatore di trasmissione a catena. Questa suddivisione, che alleggerisce il carico di lavoro del variatore, consente una migliore distribuzione ed efficienza della potenza. I satelliti sono collegati agli assi mediante l'albero esterno.

La gamma di velocità dell’EasyDrive™ è compresa tra 0,3 e 30 km/h. La trasmissione del movimento è fluida e continua tra rapporti alti e bassi, senza cambi repentini. I sensori in essa presenti rilevano la coppia, la velocità del motore e del variatore ai fini del controllo elettronico della trasmissione.

La trasmissione è azionata dalla leva dell’inversore e dall’acceleratore. Il pedale determina la velocità del motore, mentre la funzione di controllo della trasmissione consente di portare ai massimi livelli la velocità di avanzamento per il carico applicato. Quando si rilascia il pedale, il trattore rallenta la marcia gradualmente fino all’arresto e rimane assolutamente fermo, anche in pendenza.

Interfaccia Utente Intelligente: un esperto di raccolta in cabina

Le caratteristiche sempre più sofisticate delle moderne mietitrebbie e l’importanza di ottenere granella di massima qualità con perdite minime, richiedono agli operatori una specializzazione sempre più elevata. L’Interfaccia Utente Intelligente di New Holland mette a disposizione dell’operatore un ricco patrimonio di esperienze, con monitoraggio automatico delle prestazioni e correzione delle impostazioni di raccolta mediante tasto a sfioramento, consentendo anche agli operatori meno esperti di raccogliere con tranquillità e assistendoli nell’ottimizzazione delle prestazioni della mietitrebbia per raggiungere i massimi livelli di performance.

I parametri operativi principali sono continuamente controllati e visualizzati sul monitor IntelliView™, dove sono paragonati ai parametri impostati prima della raccolta. Se l’operazione di raccolta non rispetta i limiti predefiniti, l’operatore deve semplicemente premere il pulsante Help del sistema ACS (Automatic Crop Settings – Regolazioni Automatiche del Prodotto) sul monitor IntelliView, e il sistema suggerirà le modifiche alla configurazione della mietitrebbia. L’operatore può decidere se accettare o annullare le proposte. In caso affermativo la mietitrebbia assumerà automaticamente le impostazioni necessarie.

Vengono monitorati la perdita di granella nelle aree di separazione e pulizia, così come i volumi di resa. Se si decide di installare il premiato sistema New Holland Grain Cam™, un’ulteriore funzione consente di monitorare la percentuale di granella rotta o di materiale diverso dalla granella. Per ottimizzare le prestazioni è possibile regolare la velocità del battitore o del rotore, la distanza tra battitore e controbattitore, le impostazioni dei crivelli e la velocità del ventilatore.

Dopo l'impostazione dei parametri da parte di un operatore esperto, non saranno necessari controlli regolari. Gli operatori con esperienza limitata potranno regolare la macchina velocemente e con facilità, sicuri di utilizzare impostazioni basate sulle attuali condizioni di lavoro e certi di raggiungere la capacità massima della mietitrebbia.

A differenza di altri sistemi di controllo, l’Interfaccia Utente Intelligente è il solo sistema disponibile che non solo suggerisce ma esegue anche attivamente le modifiche necessarie alle regolazioni.

New Holland introdurrà l’Interfaccia Utente Intelligente nella stagione 2010: la mietitrebbia CR9000 con separatore rotativo sarà la prima ad approfittare della nuova tecnologia.

SeeAll

LAST NEWS

11/2/2014

New Holland Agriculture diventa partner strategico dell'Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo in ItaliaNew Holland Agriculture è fiera di annunciare la propria partnership strategica con l'Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo.

10/2/2014

La presenza di New Holland a Fieragricola 2014: uno spazio espositivo doppio e il premio di Best Seller awardQuest’anno per l’edizione 2014 di Fieragricola, che si è svolta a Verona dal 6 al 9 febbraio, New Holland è stata presente...

New Holland nel mondo