New Holland lancia il nuovo T5S e il T5 Utility Powershuttle aggiornato

6 novembre 2022
New Holland lancia il nuovo T5S e il T5 Utility Powershuttle aggiornato
Categorie
  • Il nuovo T5S: essenziale, robusto, polivalente. Il nuovo utility di fascia media T5S propone due modelli con potenza nominale di 90 CV e 100 CV e la scelta tra trasmissione completamente meccanica o powershuttle.
  • Il T5S è stato finalista nella categoria "Best Utility" del Tractor of the Year 2023.
  • Il T5 Utility Powershuttle aggiornato presentato all'EIMA propone tre modelli con potenza nominale da 100 a 120 CV. La nuova gamma T5 Utility Powershuttle comprende trattori utility robusti, potenti e per servizi gravosi.

New Holland sta ampliando la sua gamma di trattori T5, con i nuovi modelli utility di fascia media T5S e con l’upgrade del T5 Utility Powershuttle. L'obiettivo di questa nuova gamma è quello di mettere a disposizione nel segmento 90-120 CV macchine nuove, robuste, potenti e facili da usare che garantiscono il massimo livello di prestazioni e produttività per portare a termine il lavoro in tutte le condizioni.

Sia il T5S che il T5 Utility Powershuttle sono trattori estremamente versatili con un passo di 2350 mm e un peso di circa 4 tonnellate, che offrono prestazioni elevate e funzioni di facile utilizzo. Questi modelli vanno ad arricchire l’ampia gamma T5 da 80 a 140 CV, includendo i modelli T5 Utility DualCommand, T5 ElectroCommand, T5 DynamicCommand e T5 AutoCommand.

Le nuove sottogamme hanno in comune motori molto performanti, oltre al sistema ATS e idraulico, ma si differenziano per ingombri, peso, assali e offerta di pneumatici, e presentano notevoli diversità nella cabina.

Ambedue i modelli montano propulsori FPT F5 Stage V a quattro cilindri da 3,6 litri. Il design ottimizzato del turbocompressore e dei pistoni garantisce prestazioni elevate ed efficienza nei consumi, con la potenza massima erogata a soli 1900 giri/min e la coppia massima migliore della categoria (450 Nm per il T5.100S e 506 Nm per il T5.120 Utility Powershuttle)) generata ad appena 1300 giri/min, con un eccellente incremento di coppia fino al 47% per una pronta ripresa sotto carico.

I trattori incorporano una soluzione di post-trattamento dei gas di scarico che integra un catalizzatore ossidante diesel, un filtro antiparticolato diesel e un riduttore catalitico selettivo in un’unica soluzione compatta, esente da manutenzione e completamente racchiusa sotto il profilo del cofano, in modo da assicurare visibilità, manovrabilità, elevata altezza da terra e facilità di installazione del caricatore frontale. I trattori hanno un intervallo di manutenzione del motore di 600 ore e tutti i controlli giornalieri di routine possono essere effettuati dal solo lato sinistro.

Prestazioni e produttività per portare a termine il lavoro
Il T5S è disponibile con trasmissione 12x12 o a richiesta con superriduttore 20x20 meccanica o powershuttle per cambi di direzione fluidi e veloci senza usare il pedale della frizione. Da parte sua, il T5 Utility Powershuttle aggiornato viene fornito solo con la trasmissione Powershuttle che assicura cambi di direzione fluidi e veloci senza usare il pedale della frizione.

Sia il T5S che il T5 Utility Powershuttle sono dotati di un impianto idraulico con doppia pompa: una da 36 l/min dedicata allo sterzo e una seconda da max 82 l/min per le utenze. La nuova pompa MegaFlow™ è in grado di garantire tempi di ciclo del caricatore più rapidi e un pronto sollevamento e abbassamento degli attrezzi. È presente inoltre una PdP a innesto elettroidraulico da 540/540E/1.000 giri/min con avviamento graduale 'soft start', funzione Eco e sincronizzazione al cambio. È possibile specificare fino a tre distributori idraulici ausiliari, tutti con sistema “push-pull” (spingi-tira) per semplificare il collegamento. I trattori T5S e T5 Utility Powershuttle possono essere ordinati direttamente dalla fabbrica con predisposizione per il caricatore frontale e/o con sollevatore e PdP anteriore.

I 2 nuovi modelli si differenziano per tipo di assale anteriore, massa lorda massima e misura massima degli pneumatici posteriori. La nuova offerta mira infatti a un target di clienti diversificato: chi cerca un trattore più leggero e versatile potrebbe puntare sul T5S mentre chi cerca un trattore utility più grande e pesante potrebbe apprezzare maggiormente il T5 Utility Powershuttle aggiornato. Il T5S è dotato di un assale di Classe 1 HD più leggero con una larghezza da flangia a flangia di 1584 mm, mentre il T5 Utility Powershuttle monta un assale di Classe 1.5 HD Large con una larghezza da flangia a flangia di 1789 mm, che lo rende il trattore ideale anche per i lavori più pesanti con il caricatore. Anche il peso totale a terra è differente: 6,5 tonnellate per il T5S e 7 tonnellate per il T5 Utility Powershuttle. Per quanto riguarda la misura massima degli pneumatici posteriori, il T5S può montare degli R34 (SRI 750) mentre, per la prima volta, il T5 Utility Powershuttle aggiornato può essere equipaggiato con pneumatici posteriori R38 (SRI 800).

Entrambi i trattori possono essere ordinati direttamente dalla fabbrica con predisposizione per il caricatore frontale oltre che con PdP e sollevatore anteriore.
Il sollevatore posteriore è stato completamente riprogettato e ora è dotato di 2 cilindri di sollevamento esterni per aumentare le prestazioni e facilitare la manutenzione. La massima capacità di sollevamento è di ben 4,4 tonnellate per il T5S e di addirittura 5 tonnellate per il T5 Utility Powershuttle.
Il T5S è dotato di comandi Lift-o-Matic, mentre il T5 Utility Powershuttle si avvale dell’apprezzato sistema Lift-O-Matic Plus.

Comfort e visibilità impareggiabili.
I trattori T5S e T5 Utility Powershuttle offrono entrambi un comfort e una visibilità senza eguali grazie a cabine perfettamente adattate alle diverse esigenze delle attività in cui queste macchine eccellono.

I trattori T5S beneficiano di una nuova cabina ampia a quattro montanti che consente 320 gradi di visibilità. La cabina dal pianale piatto è accessibile tramite porte a tutta lunghezza e per la massima comodità dell'operatore sono presenti inoltre un sedile a sospensione pneumatica e il tettuccio ad alta visibilità per i lavori con il caricatore. Pur collocandosi al livello base della gamma T5, i trattori T5S possono comunque essere dotati a richiesta di specifiche di alto profilo. Le opzioni includono il sistema telematico PLM Connect, la guida automatica EZ-Pilot e il display IntelliView™ 4 compatibile con ISOBUS UT/TC.

Il T5 Utility Powershuttle, invece, ha una comoda cabina VisionView a 6 montanti che consente di avere comunque tutto sotto controllo grazie a una visibilità ottimale. I comandi principali sono molto intuitivi e facilmente accessibili sul lato destro dell'operatore per un'ergonomia eccellente. La spaziosa cabina permette un facile accesso alla postazione di guida, offre un ambiente silenzioso con soli 76 db, il comfort di un sedile a sospensione pneumatica e un'ergonomia eccezionale.

Il design della nuova cabina a 4 montanti del T5S e a 6 montanti della cabina del T5 Utility Powershuttle soddisfa le esigenze dei clienti che devono lavorare in spazi ristretti come all'interno delle stalle: infatti entrambi i trattori rimangono al di sotto dei 2,65 m di altezza di ingombro, con il T5 Utility Powershuttle aggiornato che si pone come punto di riferimento della gamma grazie al tetto super ribassato, che garantisce un'altezza complessiva inferiore a 2,6 m con pneumatici R34.

Nel complesso, queste nuove serie di trattori New Holland Utility sono ricche di nuove caratteristiche come cabina più comoda e spaziosa con la migliore visibilità della categoria, motori più puliti e reattivi, attacchi più robusti e un’elevata capacità idraulica. Nel mondo dei trattori Utility, New Holland continua la sua leadership e innovazione, offrendo soluzioni sostenibili mirate a soddisfare le esigenze dei clienti con l'obiettivo di migliorare le prestazioni e la produttività, e insieme a massimizzare il comfort dell'operatore.

Oscar Baroncelli, New Holland Global Head of Tractors, spiega “Queste new entry nella gamma ribadiscono la fama dei T5 come macchine versatili e compatte con le migliori prestazioni della categoria e insieme semplici sia come utilizzo che come manutenzione”.

Ultime notizie
MOSTRA TUTTO
Sollevatori telescopici e caricatori frontali
I miglioramenti del comfort e dell’idraulica alla base dell’evoluzione dei sollevatori telescopici

I miglioramenti del comfort e dell’idraulica alla base dell’evoluzione dei sollevatori telescopici

A seguito dei continui investimenti nello stabilimento di Lecce, dove vengono costruite le macchine movimento terra, ad Agritechnica 2023 New Holland presenterà numerosi aggiornamenti per i suoi sollevatori telescopici TH, una gamma composta da 4 modelli e 2 versioni.
Mietitrebbie
New Holland presenta in anteprima la CR11, la mietitrebbia flagship di ultima generazione

New Holland presenta in anteprima la CR11, la mietitrebbia flagship di ultima generazione

Nel quadro di importanti sviluppi nel settore della raccolta ad alta capacità, New Holland Agriculture presenta in anteprima ad Agritechnica 2023 la nuova CR11, dotata di nuove tecnologie all’avanguardia che contribuiranno a ridurre il costo totale della raccolta e ad aumentare la redditività per le grandi aziende cerealicole.
Eventi e iniziative
New Holland Parts & Service è presente ad Agritechnica 2023 in nome della sostenibilità per ridurre l'impronta di carbonio in agricoltura

New Holland Parts & Service è presente ad Agritechnica 2023 in nome della sostenibilità per ridurre l'impronta di carbonio in agricoltura

L'area New Holland Parts & Service ad Agritechnica 2023 presenterà le iniziative legate alla sostenibilità che gravitano intorno all'area dei servizi a disposizione dei clienti, adottando un approccio a 360 gradi alla sostenibilità in agricoltura, coinvolgendo quindi non solo le macchine e propulsioni alternative, ma anche i processi legati ai ricambi e all'assistenza completa.