I miglioramenti del comfort e dell’idraulica alla base dell’evoluzione dei sollevatori telescopici

10 novembre 2023
I miglioramenti del comfort e dell’idraulica alla base dell’evoluzione dei sollevatori telescopici
  • Nuove caratteristiche per una gamma completa di 13 modelli
  • L'aggiornamento della pompa a portata variabile aumenta la capacità con un flusso d'olio di 160 l/min
  • Gli operatori beneficiano degli aggiornamenti della cabina, compresi i nuovi comandi
  • Trasmissione powershift 6AV/3RM ora di serie su tutti i modelli

A seguito dei continui investimenti nello stabilimento di Lecce, dove vengono costruite le macchine movimento terra, ad Agritechnica 2023 New Holland presenterà numerosi aggiornamenti per i suoi sollevatori telescopici TH, una gamma composta da 4 modelli e 2 versioni. Migliorando aspetti che vanno dalla capacità al comfort, gli upgrade mirano ad aumentare ulteriormente l'appeal per i clienti e includono funzionalità che non sono offerte da nessun altro produttore, come il sistema di autolivellamento elettroidraulico dell’attacco attrezzi (premiato all’EIMA 2022). Esternamente, i modelli si distinguono non solo per le nuove decalcomanie, ma anche per il profilo del cofano motore ribassato per una migliore visibilità.

I modelli con il pacchetto Elite sono proposti con una maggiore capacità idraulica per cicli di lavoro più rapidi
Mentre i modelli New Holland TH7.32 (7 m/3,2 t), TH7.37 (7 m/3,7 t), TH7.42 (7 m/4,2 t) e TH9.35 (9 m/3,5 t) forniti con la specifica Plus mantengono un impianto idraulico da 140 l/min, i modelli TH7.37, TH7.42 e TH9.35 specificati con il pacchetto Elite sono ora dotati di una pompa a pistoni ad alta portata da 160 l/min. Una maggiore portata d’olio al minuto significa tempi di ciclo più rapidi, con una riduzione del 25% dei tempi necessari per sollevare e abbassare il braccio, e un conseguente aumento della produttività oraria.

Come altri prodotti New Holland, i nuovi sollevatori telescopici del marchio incorporano tecnologie innovative sviluppate in-house. Tra questi l'autolivellamento elettroidraulico dell’attacco attrezzi, un sistema presentato all’EIMA 2022, dove ha ottenuto un premio per l'innovazione tecnica. Al posto del cilindro di compensazione, che solitamente gestisce l'autolivellamento, è presente una coppia di sensori angolari che trasmettono in tempo reale la posizione del braccio ad un modulo elettronico. L’esatta portata d’olio richiesta dal cilindro di inclinazione viene quindi calcolata istantaneamente, per un autolivellamento rapido e accurato, oltre a una perdita minima di materiale e una minore necessità di manutenzione grazie al ridotto numero di componenti meccanici.

La nuova disposizione dei comandi semplifica l'utilizzo
Tutti i sollevatori telescopici New Holland TH utilizzano ora la trasmissione powershift 6AV/3RM già collaudata su alcuni modelli della gamma, con tre livelli di regolazione per la risposta dell'inversore e un pulsante di sensibilità dell'inversore che consente di regolare la velocità di accelerazione dopo un cambio di direzione. In altre parti della cabina sono presenti modifiche ai comandi principali che facilitano il funzionamento e il monitoraggio della macchina. Un nuovo monitor LCD a colori InfoView da 7 pollici semplifica le impostazioni e le regolazioni tramite un encoder di navigazione e, nei casi in cui viene specificata la nuova telecamera posteriore opzionale, mostra la vista posteriore all’innesto della retromarcia. Adiacente allo schermo, un nuovo indicatore del momento di carico (LMI), con luci a LED e indicazione del livello rischio per la stabilità, segnala all’operatore quando ci si sta avvicinando alla capacità di carico massima ed è imminente il blocco idraulico. Con un numero sempre maggiore di agricoltori che desiderano osservare e registrare le prestazioni della macchina per facilitarne la gestione, i nuovi sollevatori telescopici TH sono altresì predisposti per il sistema PLM Connect e vengono forniti con un abbonamento al pacchetto telematico PLM Connect di New Holland, che consente, tramite il computer dell'azienda agricola o lo smartphone, il monitoraggio remoto della posizione, dei livelli di carburante e altro ancora.

Il nuovo bracciolo mette le funzioni principali a portata di mano dell'operatore
La cabina del TH si avvale ora di un nuovo bracciolo operativo montato sul bracciolo e completamente regolabile, completo di nuovo joystick con comandi dell’impianto idraulico, della trasmissione e dell'inversore incorporati. Un tastierino integrato consente il controllo dello schermo e delle funzioni principali, tra cui modalità di sterzata, trasmissione e modalità di movimentazione/carico/trasporto. Il bracciolo comprende anche la funzione di scuotimento attivo della benna con la velocità di richiamo/scarico e la frequenza di scuotimento regolabili tramite il monitor InfoView. È possibile memorizzare due posizioni preimpostate per il sollevamento/abbassamento e l'estensione/retrazione del braccio e per il richiamo/scarico del carrello.

Il miglioramento della funzione di portata continua consente la regolazione precisa del regime del motore o della portata dei distributori ausiliari, azionabile tramite un pulsante del joystick per alimentare accessori come ad esempio una spazzatrice. Un pulsante di controllo del regime del motore permette di memorizzare un dato numero di giri impostato per l'azionamento di un accessorio specifico.

Il tastierino consente di gestire con semplicità altre funzioni tra cui: attivazione della telecamera posteriore, rilascio della pressione dei distributori ausiliari, innesto della sospensione del braccio (ride control), disinnesto della trasmissione, reattività del braccio, attivazione dei distributori ausiliari posteriori e sollevamento a livello con estensione/retrazione sincronizzata del braccio. Una funzione di power boost automatico incrementa sistematicamente i giri del motore fino al regime massimo a vuoto quando si utilizza il caricatore a velocità ridotta, con il braccio completamente retratto e l’impianto idraulico in funzione. Attivando temporaneamente la funzione di disinnesto della frizione, la massima potenza del motore viene trasferita all'impianto idraulico, prima che la trasmissione venga nuovamente inserita per garantire il mantenimento della potenza di spinta.

Una modalità adatta per ogni lavoro
Le caratteristiche operative possono essere personalizzate in base alle esigenze del lavoro e dell'operatore, con la possibilità di scegliere una sensibilità di risposta bassa o alta del joystick e del braccio, a seconda che serva la massima precisione oppure un ritmo di lavoro sostenuto. I nuovi sollevatori telescopici TH offrono anche modalità operative selezionabili per adattarsi al lavoro da svolgere. Nella modalità di caricamento, la priorità viene data alla rapidità di inversione e al movimento rapido del braccio, mentre la modalità di movimentazione privilegia cambi di direzione e movimenti del braccio più fluidi. La combinazione di estensione/retrazione automatica sincronizzata del braccio e sollevamento verticale è invece adatta a operazioni di precisione come l’accatastamento di balle o il caricamento di autocarri. Nella modalità di trasporto, l'idraulica del braccio è disabilitata, l’inversore è abilitato in modalità lenta e sono inserite le due ruote sterzanti.

Ultime notizie
MOSTRA TUTTO
Mietitrebbie
New Holland presenta in anteprima la CR11, la mietitrebbia flagship di ultima generazione

New Holland presenta in anteprima la CR11, la mietitrebbia flagship di ultima generazione

Nel quadro di importanti sviluppi nel settore della raccolta ad alta capacità, New Holland Agriculture presenta in anteprima ad Agritechnica 2023 la nuova CR11, dotata di nuove tecnologie all’avanguardia che contribuiranno a ridurre il costo totale della raccolta e ad aumentare la redditività per le grandi aziende cerealicole.
Eventi e iniziative
New Holland Parts & Service è presente ad Agritechnica 2023 in nome della sostenibilità per ridurre l'impronta di carbonio in agricoltura

New Holland Parts & Service è presente ad Agritechnica 2023 in nome della sostenibilità per ridurre l'impronta di carbonio in agricoltura

L'area New Holland Parts & Service ad Agritechnica 2023 presenterà le iniziative legate alla sostenibilità che gravitano intorno all'area dei servizi a disposizione dei clienti, adottando un approccio a 360 gradi alla sostenibilità in agricoltura, coinvolgendo quindi non solo le macchine e propulsioni alternative, ma anche i processi legati ai ricambi e all'assistenza completa.
Agricoltura di precisione (PLM™)
New Holland presenta ad Agritechnica le ultime novità di Precision Technology

New Holland presenta ad Agritechnica le ultime novità di Precision Technology

New Holland continua ad espandere il suo portafoglio prodotti per l’agricoltura di precisione e a sviluppare soluzioni in-house, illustrando ad Agritechnica 2023, le prossime tappe fondamentali della sua strategia volta a fornire soluzioni di precision farming in grado di soddisfare tutte le diverse esigenze operative dei clienti.