New Holland presenta in anteprima la CR11, la mietitrebbia flagship di ultima generazione

10 novembre 2023
New Holland presenta in anteprima la CR11, la mietitrebbia flagship di ultima generazione
  • La nuova mietitrebbia CR11 si basa sulle capacità dell'attuale gamma di punta CR, al cui vertice si colloca la CR10.90, detentrice del record mondiale di raccolta
  • Completamente riprogettata per offrire una produttività significativamente più elevata, con perdite di granella prossime allo zero, perfetta gestione dei residui e maggiore automazione, al fine di ridurre il costo complessivo della raccolta.
  • Sarà prodotta presso il Centro di eccellenza per la raccolta di New Holland a Zedelgem, in Belgio
  • Prima presentazione al pubblico ad Agritechnica 2023

Nel quadro di importanti sviluppi nel settore della raccolta ad alta capacità, New Holland Agriculture presenta in anteprima ad Agritechnica 2023 la nuova CR11, dotata di nuove tecnologie all’avanguardia che contribuiranno a ridurre il costo totale della raccolta e ad aumentare la redditività per le grandi aziende cerealicole.

La nuova mietitrebbia è stata creata e sarà prodotta presso il Centro di eccellenza per la raccolta di New Holland a Zedelgem, in Belgio in una nuova linea di assemblaggio. Grazie alle funzionalità di automazione più avanzate, offre nuovi livelli di produttività e azzera quasi completamente la perdita di granella, con la migliore qualità del prodotto e una perfetta gestione dei residui.

La nuova CR11 fa leva sul successo dell'attuale gamma di mietitrebbie di punta New Holland, la CR, la cui capofila è la CR10.90, che detiene da quasi un decennio il record mondiale di grano raccolto in otto ore – 797,656 tonnellate registrato il 15 agosto 2014.

Mentre ci avviciniamo al 50° anniversario (nel 2025) della pionieristica tecnologia Twin Rotor™ di New Holland, la nuova CR11 metterà ulteriormente in risalto i vantaggi della concezione biassiale, che ha rivoluzionato il mondo della raccolta e che è divenuta parte integrante del DNA di New Holland. Ed è sempre grazie alla tecnologia Twin Rotor che la nuova CR è in grado di offrire la più elevata produttività con la percentuale di rottura della granella più bassa del mercato.

New Holland ha progettato la nuova CR in vista della continua evoluzione delle esigenze di raccolta e in risposta al feedback dei clienti che chiedono maggiore capacità, minori perdite e la massima qualità del prodotto. Tenendo presente che le colture con una resa più elevata e l’imprevedibilità delle condizioni meteo possono influire sul raccolto da una stagione all’altra, gli ingegneri New Holland hanno voluto progettare una macchina che possa svolgere appieno il suo ruolo nel fornire la massima produttività e accorciare i tempi di raccolta al fine di salvaguardare la qualità, facendo in modo che la coltivazione successiva possa avvenire in tempi utili e in condizioni ideali.

Quattro pilastri per stabilire un nuovo standard nella raccolta
Maggiore produttività, perdite prossime allo zero, gestione più efficiente dei residui e una significativa riduzione dei tempi di inattività sono i quattro pilastri su cui è stata progettata la CR11, con l’obiettivo finale di ridurre il costo totale della raccolta.

Grazie al motore C16 da 775 CV, ai rotori da 2x24 pollici, ad un serbatoio del cereale da 20.000 litri e a una velocità di scarico di 210 l/secondo, la CR11 innalza la produttività a livelli mai raggiunti prima.

Gli ingegneri di New Holland hanno lavorato con l'obiettivo di creare una macchina da raccolta a perdite zero, sviluppando un doppio cassone crivellante. Infatti, la nuova pulizia Twin Clean è dotata di due sistemi di pulizia uno dietro l'altro, con 2 crivelli superiori, 2 crivelli inferiori, 2 coclee per cereale pulito e 2 serie di sensori di pressione per misurare il carico del pattino di pulizia. Come novità del settore, il nuovo Twin Clean è completamente automatizzato per garantire una distribuzione trasversale uniforme della pulizia, per una capacità massima a livelli di perdita prossimi allo zero.

L’apparato di gestione dei residui totalmente rinnovato è dotato di un nuovo sistema trinciapaglia e spargipula, concepito per garantire la migliore qualità di trinciatura e una distribuzione uniforme dei residui su una larghezza di taglio fino a 18 m (60 piedi). Il pluripremiato sistema radar IntelliSpread, vincitore della medaglia d'argento Innovation ad Agritechnica 2022, automatizza il controllo dello spargimento per garantire una copertura completa e uniforme dei residui dietro la mietitrebbia, indipendentemente dagli effetti del vento, dal tipo di raccolto o dalle condizioni di umidità.

Per ridurre i tempi di inattività è stata progettata una nuova procedura di “disingolfamento” completamente automatizzata. Anche se la nuova mietitrebbia CR11 è predisposta per essere spinta fino alla massima produttività, New Holland riconosce che è non è possibile eliminare completamente qualsiasi rischio di ingolfamento. Nell'improbabile eventualità di un ingolfamento della mietitrebbia, la procedura di disingolfamento automatica guiderà l'operatore attraverso i vari passaggi, in modo che possa liberare la mietitrebbia in pochi minuti anziché in ore e, soprattutto, senza uscire dalla cabina e senza compiere sforzi fisici.

Dato che riduce significativamente i tempi di inattività causati da inconvenienti di questo tipo, il dispositivo di inversione automatizzato aiuta l’operatore spingendolo a sfruttare tutta la potenziale capacità della mietitrebbia senza paura di causare ingolfamenti. Oltre a incentivare la fiducia dell'operatore e a garantire tranquillità, questa funzione incrementa la sicurezza dell’operazione, in quanto nessuna persona deve uscire dalla cabina durante il processo di disingolfamento automatizzato.

I possibili tempi morti risultano ulteriormente ridotti dalla semplicità del sistema di trasmissione della mietitrebbia, rivisto con il 25% di componenti in meno e l'eliminazione di tutte le trasmissioni a catena.

La CR11 monterà anche il nuovo display Intelliview 12 e il sistema di guida IntelliSteer™, unitamente ad altre funzioni essenziali per l'agricoltura di precisione, come la telematica e la visualizzazione remota dello schermo.

Inoltre, il sistema NutriSense™ è dotato di un sensore NIR che monitora la qualità del raccolto tramite l'uso della luce nel vicino infrarosso per analizzare nutrienti come il contenuto di proteine, amido e olio, oltre ai livelli di umidità, inoltre può creare mappe di questi valori per ulteriori analisi agronomiche.

Cambiamenti visibili
Alcune caratteristiche della nuova mietitrebbia risulteranno facilmente visibili osservando la macchina esposta ad Agritechnica. La nuova mietitrebbia beneficia di un design completamente nuovo, che abbina forma e funzionalità a un’estetica di alto profilo. Diversi aggiornamenti della cabina offrono ulteriori vantaggi in termini di comfort e controllo.

Visibile anche la nuova testata a tappeti da 15 m (50 piedi) prodotta da MacDon per New Holland, che aumenta la produttività complessiva e l'efficienza sul campo

Recependo la tendenza verso una riduzione della compattazione del terreno in combinazione con le normative sulla larghezza di trasporto, la CR11 offre una gamma di cingoli più larghi e pneumatici più grandi.

La macchina presente ad Agritechnica sarà equipaggiata con pneumatici Michelin Cerexbib 2, misura 900/65R46 con un diametro di 2,32 m, frutto di uno sviluppo congiunto tra New Holland e Michelin. È la prima volta che questa misura degli pneumatici viene introdotta su una mietitrebbia di qualsiasi tipo. L'impronta lunga e la maggiore trazione garantiscono una riduzione della compattazione senza precedenti nel settore della raccolta.

La stretta collaborazione tra i team di Industrial Design ed Engineering, insieme agli specialisti di prodotto e al marketing del Marchio, ha prodotto un design incentrato sulle esigenze del cliente, con una forma realmente adattata alla funzione. Il risultato è un design iconico e rinnovato, elegante e senza tempo. Il flusso del raccolto è evidenziato sulle pannellature esterne dal dinamico elemento blu che corre lungo la carrozzeria attraverso le varie funzioni.

Lars Sorensen, Head of Combines and Headers New Holland Agriculture ha così commentato: “Con il consolidamento delle aziende agricole, l’aumento delle rese e le brevi finestre di raccolta vi è la necessità di continuare a sviluppare la capacità delle mietitrebbie, la riduzione delle perdite e la tutela della qualità della granella. Questa nuova mietitrebbia rappresenta una svolta nel mercato, progettata per offrire un livello di produttività superiore, senza confronti con qualsiasi altro prodotto oggi disponibile sul mercato. In una gamma consolidata come la CR avevamo già un design collaudato per quanto riguarda questi aspetti, con al vertice il modello CR10.90 che conferma con i fatti la sua pretesa di fornire la massima produttività a livello mondiale. Abbiamo fatto ulteriori passi avanti nella tecnologia e nell’automazione e l’ottimo feedback derivante dai primi test effettuati dagli agricoltori ci spinge ad essere entusiasti per il lancio di queste nuove macchine”.

Carlo Lambro, Brand President di New Holland Agriculture, ha dichiarato: “Questa anteprima della nostra nuova CR11 sottolinea quanto New Holland sia pronta per il futuro e la sua capacità di adattarsi per soddisfare le mutevoli esigenze della clientela di tutto il mondo. Dietro il radicale restyling attuato dal nostro team interno di CNH Industrial, guidato da David Wilkie, si cela un design della mietitrebbia molto specifico in diversi aspetti che insieme creano un pacchetto che non andrà a sostituire l'attuale gamma CR, bensì si aggiungerà all’offerta corrente proponendo un livello di produttività completamente nuovo. Tutto il nostro team ha fatto un lavoro fantastico partendo dalla nostra mietitrebbia primatista mondiale per creare qualcosa di ancora meglio, e siamo lieti di mostrarlo al pubblico mondiale. Ulteriori dettagli saranno rivelati prima del lancio completo della CR11”.

Ultime notizie
MOSTRA TUTTO
Sollevatori telescopici e caricatori frontali
I miglioramenti del comfort e dell’idraulica alla base dell’evoluzione dei sollevatori telescopici

I miglioramenti del comfort e dell’idraulica alla base dell’evoluzione dei sollevatori telescopici

A seguito dei continui investimenti nello stabilimento di Lecce, dove vengono costruite le macchine movimento terra, ad Agritechnica 2023 New Holland presenterà numerosi aggiornamenti per i suoi sollevatori telescopici TH, una gamma composta da 4 modelli e 2 versioni.
Eventi e iniziative
New Holland Parts & Service è presente ad Agritechnica 2023 in nome della sostenibilità per ridurre l'impronta di carbonio in agricoltura

New Holland Parts & Service è presente ad Agritechnica 2023 in nome della sostenibilità per ridurre l'impronta di carbonio in agricoltura

L'area New Holland Parts & Service ad Agritechnica 2023 presenterà le iniziative legate alla sostenibilità che gravitano intorno all'area dei servizi a disposizione dei clienti, adottando un approccio a 360 gradi alla sostenibilità in agricoltura, coinvolgendo quindi non solo le macchine e propulsioni alternative, ma anche i processi legati ai ricambi e all'assistenza completa.
Agricoltura di precisione (PLM™)
New Holland presenta ad Agritechnica le ultime novità di Precision Technology

New Holland presenta ad Agritechnica le ultime novità di Precision Technology

New Holland continua ad espandere il suo portafoglio prodotti per l’agricoltura di precisione e a sviluppare soluzioni in-house, illustrando ad Agritechnica 2023, le prossime tappe fondamentali della sua strategia volta a fornire soluzioni di precision farming in grado di soddisfare tutte le diverse esigenze operative dei clienti.